Mila

Roberto Bolle, la vita di un’étoile…

CURIOSITA’

Hobby:                                                                                  
Ama i musical londinesi
Musica Preferita:
Michael Bublè, Robbie Williams, Celine Dion
Sport Preferito:                                                                 
Nuoto, ha il brevetto da sub
Attrice Preferita:
Nicole Kidman
Squadra del cuore:
Juventus
Idolo:
Rudolf Nureyev

                                                        8.jpg 

 

Per quanto riguarda gli affetti è riservatissimo: ha dichiarato di essere single ma non per scelta e che comunque la sua grande amata è la danza.

In questi ultimi due anni anche la tv italiana pare essersi accorta del grande valore di Roberto Bolle tanto che è stato ospite di tantissime trasmissioni, tra cui: Superquark, Sanremo, Quelli che il Calcio, Zelig, David di Donatello, Che tempo che fa, Ballando con le Stelle. Anche i giornali hanno parlato di lui e alcune famose riviste gli hanno dedicato ampi articoli: Classic Voice, Sipario, Danza e Danza, Chi, Style. Diventa inoltre il testimonial italiano degli orologi Longines e delle scarpe Cesare Paciotti.

 

 

Grazie a questa popolarità il pubblico ha potuto apprezzare anche l’uomo: si è scoperto che è cattolico ma con riserve, che è di sinistra e che tra i politici apprezza soprattutto Walter Veltroni ed Emma Bonino, che ama la tv di qualità piuttosto che i reality show, che vorrebbe prendere parte a un film, che la sua attrice preferita è Nicole Kidman, che adora i musical londinesi e che non gli dispiacerebbe partecipare a una produzione di questo tipo, che ama il nuoto e ha anche il brevetto da sub, che per tradizione di famiglia tifa Juve, che oltre alla Scala il teatro che più gli sta a cuore è l’Operà di Parigi e che il suo idolo indiscusso è Rudolf Nureyev.

 

 

 

Quindi, a 30 anni, con il titolo d’ètoile e con successi incredibili alle spalle e ancora più grandi davanti a sé Roberto Bolle è riuscito a realizzare il suo sogno e ad andare oltre anche qualsiasi sua aspettativa: è il più grande ballerino dei nostri tempi e forse anche più grande del suo stesso mito Nureyev.
Niente male per un timido ragazzo piemontese!

                 200522946_30b1a43e79.jpg       6.jpg       200522973_bdc7a4a935.jpg

Annunci

maggio 29, 2007 Posted by | Roberto | 2 commenti

ROBERTO BOLLE E L’UNICEF

                    

bolleu.jpg

                     

 

 

Anche se la carriera va alla grande, Roberto non dimentica i problemi della realtà quotidiana e si impegna nel sociale: dal 1999 è ambasciatore di buona volontà per l’Unicef e si impegna soprattutto per i bambini poveri prestando la sua immagine a numerose iniziative come quella del 2004 delle “Pigotte Liriche”. Il suo straordinario talento lo porta a prendere parte a eventi importantissimi: nel 2000 danza di fronte al presidente russo Putin in occasione del 75° anniversario di Maja Plisetskaja; nel 2002 in occasione del Giubileo della regina Elisabetta II balla il Lago dei Cigni a Buckingham Palace; balla al concerto di Capodanno del 2004 in occasione della riapertura del Teatro la Fenice a Venezia; il primo aprile 2004 si esibisce a Roma in Piazza S. Pietro di fronte a Papa Giovanni Paolo II in occasione della Giornata della Gioventù. Il 10 febbraio 2006 una sua esibizione aprirà i giochi olimpici invernali di Torino.
La sua carriera e la sua vita ormai sono di quelle veramente straordinarie e quindi gli viene riconosciuto il titolo di Etoile del Teatro alla Scala.

 

                 pu.jpg                                   sud_sudan_roberto_bolle.jpg

maggio 29, 2007 Posted by | Roberto | 1 commento